lunedì 24 novembre 2014

Madeleine Boulesteix e i suoi lampadari

La designer Madeleine Boulesteix http://madeleineboulesteix.co.uk/  cominciò a creare lampadari dopo aver trovato un servizio di bicchieri nell'immondizia, da allora crea questi originalissimi lampadari con stoviglie, tazzine, posate, stampi per dolci trovati dappertutto.
Madeleine assegna a questi oggetti scartati e bistrattati un nuovo ruolo, dà loro una seconda chance.
Avanti quindi con il riciclo, inquiniamo di meno e diamo spazio alla nostra creatività!
Prima di buttare via qualcosa che ci sembra ancora carino bisogna pensare: in che modo potremmo riciclarlo e trasformarlo?
Prendiamo ispirazione e mettiamoci all'opera! 




venerdì 31 ottobre 2014

la casa sull'albero

La casa sull'albero, il sogno di ogni bambino, un nido dove rifugiarsi, dove giocare, e immaginare una nuova realtà, un luogo perfetto, magico, ideale.
Alcuni giorni fa mi sono imbattuta in una casetta sull'albero in un piccolo paese del piemonte, peccato solamente che avessero appena potato i rami...ma è ugualmente bella anche così su un albero spoglio.
L'ho subito fotografata..chi non ha mai desiderato dormire in una casa su un albero?
Ormai la casa sull'albero si è trasformata in una vera e proprio tendenza con realizzazioni di tutti i tipi in tutto il mondo, in Canada, Svezia, Hawaii, Germania ecc. e su internet ci sono un sacco di siti sull'argomento, le "tree-house"..
Ci sono ancora popolazioni che nella foresta ci vivono, altri ne fanno una scelta di vita, alcune case sono solo per gioco, alcune treehotel, altre sono un esempio di architettura ecosostenibile, ma tutte hanno in comune qualcosa, qualcosa di affascinante, che ci fa tornare bambini.

Alcuni link sull'argomento:
Consigli utili per costruirsela da soli:
http://www.treehouseworkshop.com/ studio di artisti e architetti di Seattle specializzati in case sull'albero
http://www.baumraum.de/studio  studio tedesco di architetti che aiuta a realizzarle anche in Italia

Eccovi alcune immagini di spettacolari case sull'albero da tutto il mondo:
Realizzata dallo studio Baumraum


Questa solamente per chi non soffre di vertigini!

un castello fra i rami






In quale di queste vi piacerebbe vivere?

venerdì 24 ottobre 2014

fresh home

Scusate la latitanza, ma sono stata un po'distratta da altre cose ultimamente..comunque eccomi qui!
Vi vorrei mostrare queste immagini di case "fresche", originali, e allo stesso tempo accoglienti.
..basta con il minimal ad ogni costo..secondo me ha un po' stufato, meglio personalizzare la casa, per sentirsela propria, per avere quella sensazione appena entrati...di essere a casa!
Certamente ci vuole comunque una certa sobrietà e certo equilibrio...per non farla diventare la casa della nonna, piena zeppa di ninnoli e ricordi!

Ecco alcune foto tratte dal sito di un negozio specializzato in interiors design in Australia, con cose bohemian e originali provenienti da varie parti del mondo, guardate qui fentonandfenton.


..mi piacciono tantissimo questi quadri!!





mercoledì 8 ottobre 2014

lampadario outdoor

Avete un terrazzo con una pergola, un balcone  o un giardino e non sapete come illuminarlo?

Kimono -KARMAN

Come illuminazione a sospensione per l'esterno, a parte i soliti vecchi lampadari in ferro simil battuto, sul mercato non esiste una scelta molto vasta , ci sono soprattutto luci a parete o da terra...ma se volessi un lampadario d'atmosfera?
Dopo un'attenta ricerca vi mostro una selezione di luci di mio gradimento!



Spillo - KUNDALINI

Zelight - DRIADE
 
Lampion - ROTALIANA

Filofilo - PENTA


Trilly - MARTINELLI LUCE

Muse - CONTARDI


Havana - FOSCARINI

Belle queste luci, però io vorrei anche trovare sul mercato... un classico porta-lampadina, completamente isolato dalla pioggia, per esterni, IP65, con la possibilità di metterci un qualsiasi paralume, di plastica, di vetro, di legno, di stoffa e di cambiarlo a mio piacimento...perchè non esiste?S.O.S.alle aziende di luci!

mercoledì 1 ottobre 2014

alberelli di marshmallow

ciao a tutti!!!!
Posto questa idea che avevo realizzato per un battesimo a settembre.. avevo deciso di creare questi alberelli, mi sembrava un'idea simpatica e golosa per abbellire i tavoli del buffet!
Hanno avuto molto successo!
Ecco le istruzioni che vi servono se vi piace l'idea!!

Occorrente:
- palle di polistirolo: si trovano nelle mercerie fornite
- stuzzicadenti per infilare i marshmallow
- marshmallow misti
- vasetto per la base, io ho usato due vasetti bianchi traforati di Ikea che avevo in casa
- stecchini da spedini: ne ho uniti 3-4 per fare il tronco, perchè alla fine con tutti i marshmallow l'alberello pesa!!
- stecchino da lecca-lecca:l'avevo preso per fare il tronco, poi l'ho unito agli stecchini con un nastro rosa
- mezza palla da incastrare nel vasetto come base

Ora non dovete fare altro che infilzare i marshmallow uno a uno, secondo la vostra fantasia e il vostro gusto!
Questo è il risultato.
Allora vi piacciono i miei alberelli?


Ecco qui sotto invece le bomboniere!
Le vendono in un negozio molto fornito di Genova, è un maxibiberon, che racchiude tanti mini-biberon con confetti e bigliettino!..che si possono personalizzare con nastri e altro!


giovedì 25 settembre 2014

creare una libreria

Vi mostro l'ultimo mio progettino... da cui potete trarre spunto... se si avete a disposizione o fate creare ad hoc una nicchia nel muro e volete creare una libreria.
Prima cosa: coloratela! qualsiasi nicchia se è di un colore diverso rispetto alla parete risalta tantissimo..si può staccare il colore sull'angolo interno della nicchia o sul filo esterno, come nel mio caso, personalmente preferisco il secondo, anche se lo spigolo deve essere perfettamente diritto, altrimenti si notano tutte le imperfezioni.

Poi prendete bene le misure e...progettate!
Io ho disegnato un nastro, una linea, che si piega e si ripiega fino alla sommità e volutamente ho fatto in modo che tutti gli spazi risultanti fossero di altezza diversa, adatti a contenere dei libri, ma armoniosi fra loro.

Per realizzarla: è un nastro di lamiera di ferro, piegato, secondo il mio disegno, da un fabbro.
Deve essere autoportante ed è stata fissato alle pareti laterali con pochi tasselli.
Ed ecco il risultato!
Vi piace?

mercoledì 17 settembre 2014

PROFESSIONE?Home Stager!

Girovagando sul web mi sono resa conto dell'arrivo in Italia di una nuova professione, che si sta sempre più affermando, complice anche la crisi del mercato immobiliare, quella della "home stager", che letteramente significa chi si occupa della messa in scena di una casa.

Nata come professione negli Stati Uniti e nei paesi anglosassoni, dove è già presente da oltre 20 anni, una delle sue fondatrici è  Barbra Schwarz, autrice di diversi libri.
Ma chi è la home stager? è la figura che prepara un'abitazione in vista di una vendita e affitto e si occupa di valorizzarla e migliorarla con un budget ridotto e con interventi mirati e non invasivi, accrescendone così il valore economico e dimezzando i tempi di vendita.

Secondo diversi studi è stato dimostrato che nei primi 90 secondi un cliente decide se comprare o no un immobile seguendo la sua prima impressione!
Qual è stato per voi il particolare, il dettaglio, l'immagine, l'emozione che vi ha fatto decidere?

Come agisce la home stager?dopo aver effettuato un sopralluogo, stanza per stanza, vengono proposti dei piccoli interventi e un preventivo di spesa.
L'obiettivo è quello di "spersonalizzare"una casa, per farla piacere al maggior numero di persone possibili, riorganizzando gli spazi e razionalizzando i mobili presenti, e proponendo vari interventi, come ad esempio la tinteggiatura delle pareti e nuovi arredi, e infine, predisponendo l'immobile a essere fotografato come si deve.

All'estero questo tipo di interventi sono molto comuni e vengono proposti direttamente dalle agenzie presso cui l'immobile è in esclusiva.
Al momento in Italia non esistono regolamenti su questa professione o certificazioni con valore legale, ci sono però vari corsi formativi, e sicuramente chi ha esperienza già di ristrutturazioni, come un architetto, parte avvantaggiato ad operare.

A me è sempre piaciuto entrare nelle case degli altri e provare ad immaginarle diversamente!!e a voi?


venerdì 16 maggio 2014

tattoo wall

Ecco una nuova idea per decorare le pareti di casa vostra, con l'affresco digitale o tattoo wall, una nuova tecnica che permette di trasferire direttamento sull'intonaco qualsiasi immagine, tratta da illustrazioni, foto, quadri famosi, opere d'arte, fotogrammi cinematografici, senza modificare la superficie muraria, con il risultato di una parete che sembra dipinta, proprio come un affresco!
La tecnica consiste nel trasferimento di un sottilissimo strato di colore sulla superficie, come un tatuaggio, senza l'applicazione di una pellicola, stoffa o pannello, lasciando la ruvidità della superficie sottostante. Rispetto ad altre tecniche presenta notevoli vantaggi, la rapidità di esecuzione, la possibilità di avere un affresco di qualsiasi dimensione, la certezza del risultato con colori brillanti e durevoli, la possibilità in futuro di cambiare idea semplicemente ridipingendo la parete, senza dover rimuovere pellicole o colle come con la carta da parati. E' una possibile alternativa alla decorazione a mano di un'intera parete ma con costi decisamente inferiori.
Che immagini vorreste alle pareti di casa vostra? Io metterei qualche fotogramma di film di Charlie Chaplin, oppure qualche schizzo di Michelangelo, Raffaello o Leonardo...


mercoledì 16 aprile 2014

a proposito di tappeti

Avete un tappeto persiano consumato, vecchio e scolorito?magari arrotolato in una soffitta?tiratelo fuori, fategli fare un lavaggio decolorante (chiedendo a una lavanderia per prodotti specifici)..e magari tingetelo con un colore che riprenda un po' quello di fondo o un colore che vi piace particolarmente..ora il design privilegia il confort informale e vintage al tappeto persiano nuovo di zecca. 
In alternativa si possono assemblare anche dei vecchi tappeti...


vecchio tappeto persiano tinto
foto da Martinodesign

Moroso aveva anticipato la tendenza con la serie dei bellissimi tappeti sardinian rugs disegnati da Patricia Urquiola riprendendo antichi disegni della tradizione sarda e realizzati interamente a mano, con la tecnica tessitoria detta "a pibiones".
La stessa designer ha recentemente realizzato la collezione di tappeti ricchi di colori e sfumature Mangas per il marchio Gandia Blasco che sembrano delle maniche giganti realizzate a maglia.

sardinian rugs di Moroso

Mangas di Patricia Urquiola per Gandia Blasco

Mangas di Patricia Urquiola per Gandia Blasco












Tappeti da esterno?li conoscete i tappeti di Madame Pot?sono dei tappeti realizzati tessendo a telaio dei fili di polipropilene colorati che formano degli splendidi disegni arabescati o delle righe colorate, ideali soprattutto per gli spazi esterni, ma anche all'interno magari per le camere dei bambini. Belle e dai colori sgargianti anche le stuoie in polipropilene del sito americano http://www.homeinfatuation.com/ peccato per le spese di spedizione...magari in un prossimo viaggio negli stati uniti...

tappeti da esterno su homeinfatuation



tappeti Madame Pot



Tappeti da esterno su homeinfatuation